Cucinare senza confini

Dorina Burlacu, di origine rumena, da qualche anno è stata naturalizzata italiana. Da più di vent’anni è cittadina di Reggio Emilia.

Chef-docente, master in culinary nutrition, esperta di cucina circolare, ha fatto suo il motto  “nulla si crea nulla si distrugge, tutto si trasforma” che, attualizzato e contestualizzato, diventerebbe “nulla si crea, nulla si butta, tutto si ricicla”.

Dopo anni di gavetta e la formazioni in culinary nutrion (in cui ha potuto collaborare con personalità come Gualtiero Marchesi e Massimo Bottura), oggi è una docente e una cuoca stimata che abbina prodotti e ricette tradizionali ai principi sani e moderni della nutrizione.

Con la sua ricetta dell’erbazzone (di tesi del suo Master), ha partecipato ad eventi come Settimana della cucina italiana nel mondo a Parigi.

Ha lanciato insieme all’Associazione Ita-liens, con Maria Grazia Veneziale, dei laboratori su Zoom (Cucina senza confini – conversando con gusto). 

Ha partecipato al Forum virtuale delle associazioni italiane con un video (filmato da Telereggio) che la vede sventolare metri di pasta sfoglia tricolore, lungo i colonnati antichi dei Chiostri di S. Pietro di Reggio.

A nome dell’Associazione Emilia-Romagna di Parigi, ha partecipato all’annuale festa artusiana di Forlimpopoli, quest’anno dedicata al bicentenario di Pellegrino Artusi, unificatore dell’Italia gastronomica e politica.    

Italia in Rete - Réseau associatif franco-italien

Association loi 1901 

c/o Tour de Babel 10 rue du Roi de Sicile - 75004 Paris

Mail : forum@associazioni-italiane.org

• Mentions légales